5

Box per 5 persone

  • 5
  • 3
  • 20 min
  • 547
  • Campania
GUARDA LA VIDEORICETTA
0%

    scopri gli ingredienti

    i luoghi

    La meraviglia della Costiera Amalfitana, un tratto di costa in Campania che raduna piccoli caratteristici paesi che profumano di mare e di fiori, in un delizioso intrico di vicoli e viuzze.

    la storia

    L’arte di conservare ciò che di buono viene dalla terra, affonda le radici nella tradizione della Magna Grecia.

    Proprio così è lavorato il nostro Pomodoro Giallo, a Capaccio nel cuore del Cilento, senza conservanti e additivi chimici, ricco di betacarotene, mantiene le sue caratteristiche inalterate, ideale per esaltare il gusto della Ventresca di Tonno, la parte più pregiata del tonno.

    Apprezzata dagli intenditori per il suo sapore fine e l’aroma delicato, la ventresca è  lavorata secondo la tradizione della Costa Amalfitana, partendo dalla scelta del tonno del mediterraneo, il famoso tonno “pinna blu”, il più pregiato in assoluto per il sapore delle sue carni di colore rosso.

    Un perfetto connubio se al pomodoro giallo e ventresca uniamo i mezzi paccheri di Gragnano. Il Mastro Pastaio, appartenente ad un’antica famiglia di maccaronari, passa al setaccio la semola di grano duro per controllare la purezza del prodotto che unita  all’acqua di sorgente del Monte Faito, dà origine alla nostra pasta, trafilata al bronzo ed essiccata lentamente, così da regalare quella particolare rugosità, che permette un’unione perfetta con il condimento.

    Per arricchire il gusto delicato , i capperi che portano con sé  tutti i profumi del mediterraneo grazie all’origine vulcanica del terreno che dona quel gusto particolare che non è rintracciabile in nessun’altra parte del mondo.

     

      Gli ingredienti

      in collaborazione con

      ROBERTO PROTO

      Chef-patron del ristorante Il Saraceno di Cavernago (Bergamo), Roberto Proto è alla continua ricerca di nuovi piatti e dell’eccellenza nella scelta delle materie prime. La base della sua cucina rispecchia le origini campane, ma la sua creatività lo porta ad interpretare i piatti di pesce tradizionali in chiave moderna. Il suo ristorante è recensito dalla guida de l’Espresso, dalla Critica Golosa della Lombardia e, nel 2014 ha ottenuto il prestigioso riconoscimento dalla Guida Michelin, che gli ha conferito la sua prima stella.

      acquista online

      Accetto le condizioni della Privacy Policy.