3

3 SERVING

  • 3
0%

    See the ingredients

    the location

    Bergamo...Tra le antiche mura di “Città Alta” e la più moderna “Città Bassa” si ammirano in lontananza le suggestive Alpi Orobiche…dove la dolcezza della natura si mostra in tutta la sua bellezza.
    Storia, arte, cultura e antichi sapori è quello che si scopre camminando per la Città dei Mille , percorrendo il suo incantevole territorio .

    the story

    Per la polenta bergamasca…..si parte dalla scelta del granoturco.Il nome botanico è Zea Mais .

    Mahiz, in lingua Aruaca, popolazione che per prima lo propose come prezioso alimento a Cristoforo Colombo. Di ritorno dalle Americhe , Colombo la portò con sé in Europa. Una volta coltivata, la pianta del granoturco, cresceva molto prosperosa nella zona settentrionale della nostra penisola. Oggi come allora il granoturco viene lavorato con la macinazione a pietra …il metodo più antico nella produzione di farine di alta qualità. La bassa temperatura durante la molatura fa si che la farina non si surriscaldi, preservandone al meglio le qualità organolettiche. Grazie a questa macinazione la farina non viene impoverita delle sue sostanze importanti come proteine, vitamine, magnesio, calcio e altri minerali.

    Il suo sapore facilmente adattabile, ispira l’ingegno e l’inventiva della cucina bergamasca .

    Abbinata ai funghi porcini….

    …raccolti nelle nostre vallate ricche di acque di sorgenti, di boschi e di pascoli, habitat ideale per la loro raccolta, e successivamente essicati,  mantengono il loro aroma e la concentrazione dei principi odorosi.

    …..polenta e funghi ….sapori della terra, antiche tradizioni …

      The ingredients

      in collaboration with

      VISIT BERGAMO

      buy online

      I agree with Privacy Policy.